ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Massacro di Chevaline: gli inquirenti francesi volano in Gran Bretagna

Lettura in corso:

Massacro di Chevaline: gli inquirenti francesi volano in Gran Bretagna

Dimensioni di testo Aa Aa

La polizia continua a presidiare la villa di Claygate abitata dalla famiglia sterminata la settimana scorsa a Chevaline sulle Alpi savoiarde.
Giovedi gli inquirenti britannici riceveranno la visita dei loro colleghi francesi. Si tenterà di coordinare i filoni di indagine.
Il procuratore di Annecy Eric Maillaud in conferenza stampa ha evocato tre possibile piste: quella lavorativa, quella familiare e quella irachena riferendosi al paese d’origine della famiglia al-Hilli.

Ha poi espresso la speranza che la bambina di 7 anni sopravvissuta alla strage e uscita dal coma possa aiutare le indagini con la sua testimonianza
“Prima pero’ dovrà rimettersi completamente dallo choc” ha spiegato.

Gli inquirenti hanno anche aggiunto che al momento non vi sono sospettati per la strage in cui lo ricordiamo hanno perso 4 persone: i coniugi al-Hilli la nonna materna delle 2 piccole scampate al massacro e un ciclista di nazionalità francese