ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania: si condizionato della Corte a Esm. Merkel: "Forte segnale all' Europa".

Lettura in corso:

Germania: si condizionato della Corte a Esm. Merkel: "Forte segnale all' Europa".

Dimensioni di testo Aa Aa

Un si condizionato.La Corte costituzionale tedesca ha dato il via libera alla ratifica da parte della Germania del nuovo Fondo salva Stati europeo Esm (‘European Stability Mechanism’) e del Patto fiscale, conferendo però al Parlamento il potere di veto riguardo qualsiasi ulteriore incremento delle dimensioni del meccanismo di stabilità.

La cancelliera Merkel ha espresso soddisfazione davanti al Bundestag:

“La Germania manda un forte segnale all’Europa. La Germania ha deciso di assumersi le sue responsabilità come principale economia d’Europa e come partner affidabile”.

Un atteso verdetto, decisivo per le sorti dell’Euro e dell’Europa.
I magistrati hanno respinto i ricorsi contro la legittimità del fondo presentati alla Consulta con la firma di 37 mila cittadini tedeschi. Le proteste pero’ non si fermano, a Berlino, fuori dalla Corte piccoli gruppi politici, tra cui gli esponenti del partito di sinistra Die Linke hanno espresso il loro dissenso. “Non pagheremo noi la vostra crisi, si legge sui cartelli. Bisogna schiacciare le grandi banche”.

I giudici hanno ascoltato le loro lamentele autorizzando il fondo Esm hanno anche stabilito le condizioni che preservano il ruolo chiave del Bundestag.

SIGMAR GABRIEL, SPD-CHEF:
“Il Parlamento ha l’ultima parola. E’ anche un messaggio agli altri paesi dell’Unione Europea che il parlamentarismo non puo’ essere smantellato dai tecnocrati”.

Il fondo Esm è dotato di una capacità di 700 miliardi di euro destinati alle economie in crisi e rimpiazza il precedente fondo di 440 miliardi.
L’impegno economico della Germania non deve superare i 190 miliardi, tetto che potrà essere aumentato, hanno stabilito i magistrati, solo se il Parlamento esprimerà parere positivo.
Gli otto giudici di Karlsruhe hanno posto un freno alla partecipazione tedesca al salvataggio dei Paesi in difficoltà.

GREGOR GYSI, Die Linke:
“Trovo che sia giusto. Se le condizioni stabilite dai giudici non fossero rispettate, i trattati Esm in vigore non sono piu’ validi in Germania. Si è limitata la responsabilità dei tedeschi e si è rafforzata la democrazia”. ,

Dopo mesi di rinvii, il meccanismo di stabilità europeo Esm potrà dunque diventare operativo già da ottobre.
I membri del board Esm – ministri finanziari dei 17 paesi dell’Eurozona – si incontreranno per la prima volta il prossimo 8 ottobre.