ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Barroso, una federazione di Stati nazione per rafforzare il ruolo dell'Europa nel mondo

Lettura in corso:

Barroso, una federazione di Stati nazione per rafforzare il ruolo dell'Europa nel mondo

Dimensioni di testo Aa Aa

Una federazione di Stati nazione. E’ questo l’obiettivo a cui l’Europa deve puntare per essere credibile a livello internazionale e uscire dalla crisi. Lo ha affermato Jose Manuel Barroso nel discorso annuale sullo Stato dell’Unione a Strasburgo.

“L’Unione Europea deve evolversi” ha dichiarato Barroso, che ha aggiunto:“Non abbiamo paura del mondo. Dobbiamo dirigerci verso una federazione di stati-nazione. E’ questo ciò di cui abbiamo bisogno”.

Il discorso del presidente Barroso ha voluto restituire fiducia a un’Europa in crisi di identità, ma lascia molti nodi irrisolti.

Poche sorprese per il liberal democratico Guy Verhofsdat, secondo il quale è la crisi a chiedere di procedere verso un’unione politica:“E’ la crisi che ci chiede di procedere verso un’unione federale. Verso uno stato europeo con un vero mercato per le obbligazioni comunitario, un vero governo e cosi via. Questo significa ovviamente superare lo Stato nazione, si tratta di un trasferimento di competenze e di poteri dal livello nazionale al livello europeo”.

Non sono mancate le critiche, soprattutto da parte di chi si aspettava la presentazione di misure concrete oltre alla definizione di ambiziosi obiettivi a lungo termine. Maria Elena Koppa dell’alleanza progressista di socialisti e democratici afferma:“Barroso ha presentato oggi un insieme di strumenti per aiutare l’Europa a uscire dalla crisi. La maggior parte dei quali va nella giusta direzione. Avremmo voluto, però che fosse stata data più enfasi anche alla necessità di reinventare l’Europa sociale”.

L’unione politica europea incontra anche difficoltà tecniche. Tra tutte: la modifica dei trattati. Un vaso di Pandora che molti preferirebbero non toccare.