ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna. Rajoy: non ancora deciso se chiedere aiuto Europa

Lettura in corso:

Spagna. Rajoy: non ancora deciso se chiedere aiuto Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

Mariano il temporeggiatore. Il Primo ministro spagnolo e leader dei popolari Mariano Rajoy ha ribadito che la Spagna non ha ancora deciso se chiederà l’aiuto dell’Europa. Ma è certo che, se lo farà, non accetterà di farsi dettare l’agenda dei tagli necessari. Ha detto Rajoy.

Per Madrid è già pronto, dal mese di giugno, un piano europeo da 100 miliardi di euro per salvare le banche iberiche.

“Non dirò quali sono le linee rosse da non oltrepassare” ha detto Rajoy. “Credo solo che dobbiamo tagliare il debito pubblico, è il nostro impegno e la principale sfida, il primo dei nostri obblighi per i prossimi anni. Certamente non mi piacerebbe e non accetterei che ci dicessero quali sono le politiche concrete, dove c‘è da tagliare, dove non c‘è da tagliare. Credo che la Spagna debba diminuire il deficit pubblico come la Francia e come tanti altri Paesi in seno all’Unione Europea”.

Le parole di Rajoy arrivano mentre sono ancora fresche le proteste delle famiglie per l’aumento dell’iva applicabile alle spese scolastiche, passata dal 18 al 21%. In recessione e con una disoccupazione oltre il 24%, la Spanga ha già avviato un programma di tagli per recuperare oltre 100 miliardi entro il 2014.