ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gli Stati Uniti ricordano l'11 settembre, 11 anni dopo

Lettura in corso:

Gli Stati Uniti ricordano l'11 settembre, 11 anni dopo

Dimensioni di testo Aa Aa

Una cerimonia senza politici a Ground Zero ha segnato per la prima volta l’anniversario degli attentati dell’11 settembre 2001.

Un anno dopo le iniziative in grande stile per il decimo anniversario della tragedia, un’atmosfera più intima ha accolto le poche centinaia di familiari presenti.

Barack Obama e la moglie hanno ricordato gli attentati in una cerimonia separata, alla Casa Bianca. Il presidente ha anche programmato la partecipazione a una commemorazione al Pentagono e la visita a un ospedale militare in cui si trovano i soldati feriti nelle guerre del post 11 settembre.

“La tragedia ci ha uniti – ha affermato Obama -. Ho sempre detto che la nostra battaglia è contro Al Qaeda e i suoi affiliati e non contro l’Islam o altre religioni. Questo Paese è stato creato come un faro di libertà e tolleranza. È questo che ci rende forti, ora e per sempre.”

Il numero dei morti, tra i soli soldati americani, nelle guerre in Iraq e Afghanistan, è ormai superiore al doppio delle vittime dell’11 settembre.

Quel giorno a perdere la vita furono quasi in 3000. Un numero così ingente che solo il lungo elenco dei nomi delle vittime, letto come ogni anno a Ground Zero, riesce a descriverlo compiutamente.