ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Al Qaeda conferma: "Morto il numero 2 al Libi"

Lettura in corso:

Al Qaeda conferma: "Morto il numero 2 al Libi"

Dimensioni di testo Aa Aa

Al Qaeda conferma la morte del suo numero 2, Abou Yahia al Libi. A poco più di due mesi dall’annuncio degli Stati Uniti, l’ufficialità arriva dal comandante Ayman Al Zaouahri, che in un video diffuso oggi parla di “martirio” di quello che chiama il “Leone libico”.

Washington, che su di lui aveva messo una taglia da un milione di dollari, aveva dato notizia della sua morte a giugno, in seguito a un attacco di droni, nel nord-ovest del Pakistan.

Arrestato nel 2002 ed elevato tre anni dopo a leggenda dai taleban per la sua spettacolare evasione dalla base statunitense di Bagram, in Afghanistan, era da molti considerato il “figlio spirituale” di Osama Bin Laden.