ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria. Bombe ad Aleppo: morti e feriti

Lettura in corso:

Siria. Bombe ad Aleppo: morti e feriti

Dimensioni di testo Aa Aa

In Siria, dove a dettare legge sono le armi, il confine tra realtà e propaganda è sparito. La sola certezza sono un mucchio di macerie.

Secondo il regime di Damasco, quello di ieri ad Aleppo è stato un attentato: due bombe hanno ucciso 17 persone e ne hanno ferite 40 nel quartiere dello stadio, vicino a un ospedale e una scuola. Secondo l’opposizione il bersaglio era invece un compound dell’esercito fedele a Bashar Al Assad. Una brigata dell’Esercito Libero Siriano ha rivendicato l’attacco asserendo che le vittime, tra morti e feriti, sono circa 200 militari lealisti.

La situazione sul terreno rispecchia lo stallo internazionale sulla guerra in Siria che, secondo gli attivisti dell’Osservatorio Siriano per i Diritti dell’Uomo, ha fatto oltre 27.000 morti in 18 mesi.

L’inviato delle Nazioni Unite, l’algerino Lakhdar Brahimi, giunto al Cairo, è tornato a chiedere l’appoggio della comunità internazionale. Il Segretario di Stato Usa Hillary Clinton ha ribadito che solo una risoluzione Onu che pesi sul regime potrà avere efftto. Ma su questo punto restano le divergenze con Mosca e Pechino.