ULTIM'ORA

Lettura in corso:

A Berlino il caos sulla circoncisione unisce ebrei e musulmani


Germania

A Berlino il caos sulla circoncisione unisce ebrei e musulmani

Dichiarata legale solo qualche giorno fa in uno dei 16 lander della Germania, la circoncisione continua a far discutere. A Berlino centinaia di ebrei e musulmani sono scesi in piazza, fianco a fianco, a difesa dell’antica pratica, sostenendo che i magistrati non devono procedere contro i medici che la praticano, se i genitori del bambino dimostrano la loro motivazione religiosa.

“Il governo tedesco deve introdurre una legge che renda possibile in tutto il Paese la circoncisione, sempre che non si pratichi come punizione”.

Una posizione, questa, condivisa anche dalla comunità ebraica. “ Eravamo stanchi di tutte queste inutili chiacchiere fatte da persone assolutamente incompetenti sul caso. Attraverso le parole del nostro rabbino noi vogliamo far capire qual‘è il vero significato di questa pratica che fa parte della nostra religione”.

Dopo mesi di polemiche e proteste in tutto il Paese, Berlino alla fine ha detto si alla pratica, pur con alcune restrizioni: la circoncisione potrà essere praticata solo da medici che saranno tenuti a informare i genitori dei rischi. Solo a giugno, il tribunale di Colonia, aveva condannato un dottore con l’accusa di danneggiamento fisico illegale verso un bimbo di quattro anni.

Prossimo Articolo

mondo

Premio Ilaria Alpi, fare inchiesta: più complicato in Italia che nel Regno Unito, Francia e Germania