ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Strage Annecy: polizia ascolterà la bimba di 7 anni

Lettura in corso:

Strage Annecy: polizia ascolterà la bimba di 7 anni

Dimensioni di testo Aa Aa

La polizia britannica cerca nei computer di Saad al Hilli una traccia utile a far luce sulla strage di Annecy, sulle Alpi francesi.

È stata perquisita la casa alle porte di Londra, dove abitava l’ingegnere di origine irachena assassinato mercoledì in un agguato in cui hanno perso la vita anche la moglie, la suocera e un ciclista di passaggio.

Le indagini trovano la collaborazione delle polizie svizzera e italiana e la gendarmeria francese vuole ascoltare il fratello della vittima, Zaid al Hilli, che ha già parlato con la polizia britannica.

“Le quattro vittime sono state uccise ognuna con due colpi alla testa – conferma il Procuratore di Annecy, Eric Maillaud – Stiamo cercando di ricostruire la vita della famiglia al-Hilli, per comprendere il perché di un eventuale litigio tra i due fratelli, controversia decisamente negata dall’interessato. Tutti parlano di una controversia come se fosse una prova, ma la persona coinvolta ha detto che non era lì, quindi, restiamo molto cauti”.

Le indagini finora non hanno fatto grandi passi avanti: intorno all’auto di al-Hilli sono stati trovati 25 bossoli che proverrebbero tutti dalla stessa arma. Gli inquirenti contano molto sulla testimonianza della bimba di 7 anni ferita nell’attacco. Alcuni testimoni hanno visto fuggire, dopo la strage, un fuoristrada verde ed una motocicletta.