ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: battaglia a Damasco e Aleppo, l'UE pensa ai profughi

Lettura in corso:

Siria: battaglia a Damasco e Aleppo, l'UE pensa ai profughi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il conflitto in Siria avrebbe provocato un altro centinaio di vittime nelle ultime 24 ore. Combattimenti intensi ad Aleppo e a Damasco, dove secondo l’opposizione, i soldati lealisti sono entrati nel campo palestinese di Yarmuk prelevando alcuni feriti dall’ospedale.

Scontri anche alla frontiera con l’Iraq, dove colpi penetrati oltre confine hanno ucciso una bambina e provocato proteste da Baghdad.

L’Unione europea valuta nuove misure contro Damasco. “Riesaminiamo spesso le sanzioni – sottolinea il capo della diplomazia di Bruxelles, Catherine Ashton -, non solo per valutare se introdurne altre, ma anche per assicurarci che vengano applicate correttamente, e per affrontare le possibili violazioni.”

L’Unione europea ha appena stanziato oltre 200 milioni di euro per i profughi. Il ministro degli esteri tedesco Guido Westerwelle ha visitato il campo di Zaatari, in Giordania, dove i rifugiati vivono in condizioni precarie e non sono autorizzati ad allontanarsi.