ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Miliardario francese Arnault 'emigra' in Belgio

Lettura in corso:

Miliardario francese Arnault 'emigra' in Belgio

Dimensioni di testo Aa Aa

L’uomo più ricco di Francia e d’Europa chiede la nazionalità belga. La fortuna di Bernard Arnault, a capo di un impero della moda e del lusso, potrebbe sfuggire al fisco francese.

La notizia, fatta trapelare da “La libre Belgique”, è stata parzialmente smentita dal miliardario, nato in una regione al confine col Belgio. Arnault assicura che rimarrà in Francia, dove continuerà a creare posti di lavoro, e dice di volere la doppia nazionalità solo per sviluppare meglio il suo business in Belgio. Bruxelles conferma la richiesta.

“Sì, in effetti, ha chiesto la nazionalità belga alla fine di agosto – precisa Georges Dallemagne, presidente della commissione belga per le naturalizzazioni -. Ha inoltrato il suo dossier alla commissione parlamentare. Ora la procedura prevede che noi chiediamo il parere di una serie di istituzioni: il ministero dell’interno, quello della giustizia, l’ufficio stranieri.”

La notizia suscita grande scalpore, perché arriva nel mezzo del dibattito sulla supertassa pdel 75% sui redditi oltre il milione di euro, promessa dal presidente François Hollande in campagna elettorale e che, secondo la destra, potrebbe proprio far fuggire i ricchi.

Arnault, presidente del colosso che include il marchio Louis Vuitton e pregiati vini e liquori, aveva recentemente criticato la tassa, che dovrebbe essere introdotta nelle prossime settimane.