ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Meno occupati negli Usa preoccupano Fed e Obama

Lettura in corso:

Meno occupati negli Usa preoccupano Fed e Obama

Dimensioni di testo Aa Aa

Crescita inferiore alle attese per gli occupati statunitensi ad agosto. Secondo i dati del dipartimento del lavoro il mese scorso il numero degli occupati non agricoli è cresciuto solo di 96mila unità, contro le 125mila attese. Il settore privato ha creato 103mila posti di lavoro, circa 60mila in meno rispetto a luglio, mentre il settore pubblico ne ha tagliati 7.000.
Rivisti al ribasso i dati relativi a luglio e giugno, mentre la disoccupazione è scesa all’8,1% dall’8,3%.
Lo scenario occupazionale sembra essere preoccupante. Di sicuro peril presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, impegnato nella campagna elettorale, in cerca di una riconferma a novembre. Secondo alcuni sondaggi il tasso di disoccupazione ha fatto guadagnare terreno al rivale repubblicano, Romney.
Inoltre, basta ricordare le parole del numero uno della Fed, Ben Bernanke, della scorsa settimana, quando ha definito la situazione occupazionale “molto preoccupante” per aspettarsi un nuovo intervento di stimolo monetario da parte della Federal Reserve.