ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni Usa, Obama consacrato da Clinton

Lettura in corso:

Elezioni Usa, Obama consacrato da Clinton

Dimensioni di testo Aa Aa

Forse il miracolo lo ha fatto. Dopo l’ok dei giudici federali al voto anticipato in Ohio, Bill Clinton, imfiamma la platea alla Convention di Charlotte, e dice “ho in mente un presidente”. E’ lui, Obama, l’unico candidato possibile per i democratici. E Obama, naturalmente, accetta la sfida, la ricandidatura.

Maestro di oratoria e fine economista, statista. Clinton va al nocciolo delle questioni. Per Obama è il momento dell’investitura ufficiale. Nelle preossime ore, nella stessa Arena, sarà finalmente lui a prendere il microfono. Il popolo democratico attende con ansia il suo discorso, che si preannuncia in difesa della classe media, con nuova risposta alle bordate dell’avversario Mitt Romney.

“Obama ha ereditato una situazione profondamente critica, ha rifatto il tetto prima che crollasse, ha iniziato un lungo percorso di risalita, per un’economia nuova, piu’ equa.
Ci troviamo la dove vorremmo essere? la risposta è no. Il presidente è soddisfatto? No, certo che no. Ma siamo migliori di come eravamo quando ha assunto l’incarico? “.

La platea non ha dubbi. La risposta è si, e grida “Obama acora ancora per quattro anni”.

Il nostro corrispondente Stefan Grobe: “I democratici ritrovano il morale qui a Charlotte. Sperano tutti in una grande convention per il loro Presidente. Quel che accadrà in seguito dipende non poco da un numero: quello degli ultimi dati sulla disoccupazione attesi per venerdì”.