ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sudafrica, ancora in sciopero i minatori di Marikana

Lettura in corso:

Sudafrica, ancora in sciopero i minatori di Marikana

Dimensioni di testo Aa Aa

I lavoratori di Marikana, miniera di paltino del Sudafrica, riprendono la marcia di protesta, brandiscono maceti, tornano a chiedere un salario piu’ elevato. Guadagnano in media 400 euro al mese.
Sono piu’ di mille i minatori che oggi hanno dimostrato davanti ai cancelli del sito estrattivo, la’ dove il 16 agosto scorso la polizia ha fatto strage di 34 di loro. L’allerta sale di nuovo ai massimi livelli.
Il terzo produttore di platino al mondo si trova a 100 km da Johannnesburg. Impiega oltre 3.000 minatori.
La nuova protesta mette a dura prova il futuro del presidente Jacob Zuma, eletto nel 2009 come “candidato dei poveri”. A dicembre lo attende la riconferma alla testa dell’African national congress, il partito al potere. E anche il mercato trema. In meno di un mese, mentre il prezzo del platino sale del 10%, le azioni della Lonmin, la società britannica che gestisce il sito, precipitano del 20%.