ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Marea nera: Bp accusata di negligenza e mala gestione

Lettura in corso:

Marea nera: Bp accusata di negligenza e mala gestione

Dimensioni di testo Aa Aa

Per la marea nera nel Golfo del Messico, gli Stati Uniti accusano BP di evidente negligenza e deliberata mala gestione.

Era l’aprile del 2010 quando un’esplosione fece 11 morti sulla piattaforma Deepwater Horizon: 5 milioni di barili di petrolio in mare, inquinate le coste di quattro stati.

Se giudicata colpevole, la compagnia britannica rischia ora una sanzione fino a 17 miliardi di euro, oltre ai 30 miliardi già spesi per le bonifiche e i primi risarcimenti.

Bp, il cui titolo da allora ha perso il 30 per cento del suo valore, respinge le accuse e presenterà la sua difesa al processo, a metà gennaio.

Ma l’amministrazione Obama sembra intenzionata a farle pagare cara la più grave catastrofe ambientale della storia degli Stati Uniti, che scatenò una grande ondata di proteste.