ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mal di stipendio per il buon Cristiano?

Lettura in corso:

Mal di stipendio per il buon Cristiano?

Dimensioni di testo Aa Aa

Lo diciamo subito: fa sensazione al limite dell’ilarità, o se preferite della rabbia, la notizia del malcontento di Cristiano Ronaldo, da lui stesso esternata qualche giorno fa.

Al di là dei suoi sorrisi di repertorio, la notizia è di quelle tali da “far tremare le vene e i polsi”: Ronaldo è triste, perbacco! Ma come mai?

Ebbene, non è dato sapere quale sia il vero motivo della pseudo-depressione che affligge il portoghese, sebbene un’idea sia facile facile buttarla giu’.

La domanda, a tal punto, nasce spontanea: al di là del fatto di essere “solo” quinto nella speciale graduatoria dei top players piu’ pagati al mondo -Samuel Eto’o su tutti, poi a seguire ci sono Ibra, Drogba, Messi e infine lui -, in considerazione del rapporto tra il suo comunque principesco stipendio e la grave crisi economica che sta investendo la Spagna e l’Europa, un po’ non si dovrebbe vergognare a chiedere altri soldi?

Pare, infatti, che sotto sotto ci sia una manovra studiata dal suo agente, Jorge Mendes (lo stesso di Mourinho, tanto per intenderci), per condurlo alla stregua di altri colleghi oppure indurlo a cambiare aria, la prossima stagione. Le sue esternazioni sono difatti giunte in ritardo rispetto alle tempistiche di mercato.

C‘è chi, viceversa, segue il filone di pensiero che vede Ronaldo “debilitato” a causa del non sentirsi la bandiera, la vera anima della squadra (in questo “contrastato” da Casillas).

“Cristiano è triste – asserisce il madridista Arbeloa -, gli occorre un po’ di supporto da parte dei suoi compagni, e sono sicuro che lo otterrà. Qualora abbia bisogno del sostegno del club, avrà anche quello; nel caso necessiti di più amore da parte dei tifosi, sono abbastanza sicuro che glielo forniranno. Il Real Madrid, del resto, è una famiglia, e quando un membro della famiglia non è felice, il resto deve aiutarlo”.

“Non ha ragione di lamentarsi – taglia corto invece Monreal, laterale in forza al Malaga -, le cose stanno andando bene per lui. L’altro giorno ha segnato due gol. Non so cos’abbia, lo sa soltanto lui”.

In Spagna, intanto, insistono: l’interesse delle squadre inglesi sarebbe reale. Su tutti, ovviamente, il Manchester City, che starebbe preparando un’offerta di 95 milioni di sterline per la prossima stagione. E United, Chelsea e PSG staranno alla finestra? Chissà…

E chissà se la manovrina (forse?) studiata dal suo agente gli farà ottenere l’agognato aumento dal Real ed agguantare in “classifica” Leo Messi, che intanto, almeno lui, se la ride di gusto.