ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pakistan. Arrestato l'accusatore della bambina incriminata per blasfemia

Lettura in corso:

Pakistan. Arrestato l'accusatore della bambina incriminata per blasfemia

Dimensioni di testo Aa Aa

L’imam da accusatore a colpevole. Khalid Jadoon avrebbe manipolato le prove per far incriminare Rimsha Masih di blasfemia ed è stato arrestato. Colpo di scena in Pakistan nella vicenda della bambina cristiana disabile incarcerata per aver bruciato un corano. L’uomo sarebbe stato accusato da un altro religioso mussulmano, secondo il quale Jadoon avrebbe aggiunto altre pagine bruciate al libro sacro.

Alla luce di questi fatti nuovi il Consiglio degli ulema del Pakistan ha chiesto al presidente Zardari di far liberare la ragazzina, che è in cella dal 16 agosto, e di garantirne la sicurezza. Un’udienza in questo senso, per decidere un rilascio su cauzione, è fissata per lunedì.

La vicenda ha suscitato scalpore in tutto il mondo e ha portato alla ribalta la difficile situazione della minoranza cristiana in Pakistan. Centinaia di cristiani sono stati, tras l’altro, costretti a fuggire dal villaggio di Mehrabadi, in cui viveva la famiglia di Rimsha.