ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Talidomide. mezzo secolo dopo lo scandalo le scuse della casa farmaceutica

Lettura in corso:

Talidomide. mezzo secolo dopo lo scandalo le scuse della casa farmaceutica

Dimensioni di testo Aa Aa

Le vittime del talidomide rinviano al mittente le scuse arrivate cinquant’anni dopo uno dei più gravi scandali sanitari del dopoguerra. Per la prima volta i vertici dell’azienda tedesca Grünenthal, che produsse il farmaco antinausea negli anni ’50, rompono il silenzio sulla sorte di almeno 10mila bambini nati malformati in Germania e in altri paesi:

“Chiediamo scusa per non aver finora detto nulla – ha detto Harald Stock, attuale amministratore delegato della Grünenthal – Non siamo riusciti a trovare il modo di comunicare con voi, da essere umano a essere umano”.

Troppo facile dicono i rappresentanti delle associazioni delle vittime del talidomide, che ora chiedono giustizia:

“Vogliamo che venga dato l’esempio, qui in Germania, che si faccia quello che è stato evitato per decenni. I responsabili devono pagare i danni, così come stabiliscono le leggi di questo paese”.

In Germania il rimedio contro la nausea da gravidanza venne autorizzato nel 1954. Il legame con le malformazioni venne riconosciuto 5 anni più tardi, ma le autorità sanitarie attesero altri 2 anni prima di vietarlo.