ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La sanità spagnola mette alla porta gli immigrati irregolari

Lettura in corso:

La sanità spagnola mette alla porta gli immigrati irregolari

Dimensioni di testo Aa Aa

Niente più cure mediche per gli immigrati irregolari in Spagna. Gli stranieri senza documenti dovranno pagare per ricevere assistenza negli ospedali iberici. Per chi ha più di 65 anni l’importo da versare supera i 1800 euro.

Insorgono i dipendenti del settore sanitario e le regioni. Centinaia di persone hanno manifestato a Madrid per dire no a una riforma che ritengono discriminatoria:

“Siamo totalmente contrari – spiega Carlos Sanchez, biologo in un ospedale della capitale – Questa è la posizione di tutti gli operatori sanitari in quasi tutti gli ospedali. Faremo tutto il possibile per portare aventi la nostra battaglia”.

Il premier Mariano Rajoy cerca di arginare lo scontento garantendo che le tasse non subiranno un nuovo aumento nel 2013.

Davanti ai suoi fedelissimi, il capo dell’esecutivo – in forte calo di popolarità – ha spiegato che le misure di austerità sono necessarie per la sopravvivenza dei servizi pubblici.