ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: presentatore tv anti-Morsi accusato di istigazione all'omicidio del presidente

Lettura in corso:

Egitto: presentatore tv anti-Morsi accusato di istigazione all'omicidio del presidente

Dimensioni di testo Aa Aa

Istigazione alla violenza contro il presidente Mohamed Morsi. Questa l’accusa rivolta al noto presentatore televisivo egiziano Tawfiq Okasha. La vicenda divide il Paese, tanto che all’esterno del tribunale al Cairo non sono mancati gli scontri.

Il 10 agosto scorso, la tv di cui Okasha è anche proprietario sospese le trasmissioni su richiesta del partito che fa capo ai Fratelli Musulmani.

“Sosteniamo che ci sia una differenza tra libertà di parola e istigazione all’omicidio – sostiene il legale del movimento – Incitando la gente a uccidere il presidente, Tawfiq Okasha ha oltrepassato la linea della libertà di espressione”.

Il processo è stato subito aggiornato al 3 ottobre. Okasha paga il suo sostegno, durante la campagna elettorale a Ahmed Shafiq, rivale di Morsi. È il primo giornalista a finire sotto processo in Egitto dalla deposizione di Hosni Mubarak.