ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria, Onu divisa su zone-cuscinetto

Lettura in corso:

Siria, Onu divisa su zone-cuscinetto

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ un’attesa mista a rassegnazione quella dei profughi siriani in Turchia. E mentre la Croce Rossa avverte che in Siria molti faticano a procurarsi il cibo, la riunione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu convocata per discutere di come aiutare la popolazione si è chiusa con un nulla di fatto.

La creazione di no-fly zone o di aree-cuscinetto per assistere gli sfollati all’interno dei confini del Paese, e in particolare nelle regioni controllate dai ribelli, è osteggiata da Paesi come Russia e Cina, che considerano l’ingerenza umanitaria un viatico per un intervento militare.

Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia non escludono di procedere anche senza il via libera delle Nazioni Unite, così come avvenne nel 1999 in Kosovo.

Intanto, gli insorti diffondono immagini e notizie di nuovi bombardamenti e scontri ad Aleppo, dove sarebbero stati uccisi circa 50 soldati dell’esercito regolare, Homs, Idlib, Zabadani e Damasco.