ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Venduto all'asta per oltre 220 milioni di euro lo storico Hotel Metropol di Mosca

Lettura in corso:

Venduto all'asta per oltre 220 milioni di euro lo storico Hotel Metropol di Mosca

Dimensioni di testo Aa Aa

Le sue stanze trasudano storia. Artisti, capi di stato, sovrani lo hanno scelto spesso come meta preferita per i loro soggiorni a Mosca, fin dalla sua inaugurazione all’inizio del ’900. Oggi il leggendario Hotel Metropol di Mosca, gioiello del liberty russo, è stato venduto all’asta per oltre 220 milioni di euro.

A decidere di privatizzare la struttura, l’unica pre-rivoluzionaria assieme al National, malgrado le polemiche, il Comune della capitale, che è partito da una base d’asta di 217 milioni di euro. Per 362 camere, tra cui 72 suite, 2 ristoranti e una decina di sale da banchetto su un’area di 40mila metri quadri.

“Se si tiene conto dell’esperienza in altri Paesi o di quella di altre città dove la maggior parte dei gioielli del patrimonio storico sono in mano a privati, è una procedura corretta – sostiene Tatyana Titova, direttore dipartimento valutazione Colliers International -. Solo capitali privati sono in grado di manterere correttamente un albergo come questo”.

Ora il Metropol, di fronte al Bolshoi e a due passi dal Cremlino, andrà al gruppo Azimut Hotel del magnate Aleksandr Klyachin. Opere d’arte e dipinti pero’ resteranno di proprieta’ del Comune.

Qui Lenin presiedette il Consiglio dei commissari del popolo, cioe’ del governo bolscevico.

Ma anche nella nuova Russia, l’hotel mantenne inalterato il suo fascino. Lo hanno apprezzato tra gli altri Michael Jackson, Elton John, Giorgio Armani, e anche Barack Obama.

Tra i grandi scrittori, godettero di questo gioiello Bernard Shaw e Bertold Brecht, mentre nella seconda guerra mondiale l’hotel ospito’ i corrispondenti della stampa occidentale.