ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Isaac degradato a tempesta tropicale

Lettura in corso:

Isaac degradato a tempesta tropicale

Dimensioni di testo Aa Aa

Isaac si affievolisce. L’uragano è tornato al livello di tempesta tropicale, con venti scesi a 110 km l’ora, ma resta pericoloso. Per ore continuerà a colpire le coste della Louisiana e del Mississippi e si prevedono ancora innalzamenti delle acque.

Se a New Orleans arriva con minore forza del previsto, in altre zone della Louisiana ha provocato danni paragonabili a quelli causati da Katrina sette anni fa. E per qualcuno la storia si ripete.

“Eravamo a Tampa alla convention repubblicana – racconta un abitante di New Orleans – ma abbiamo dovuto tornare indietro. Rientrati qui, abbiamo dovuto restare asserragliati tutta la notte. Speriamo in bene. È la seconda volta che veniamo colpiti duramente. La prima volta con Katrina abbiamo perso tutto. I miei strumenti musicali navigavano nelle strade.”

Le autorità locali hanno dichiarato il coprifuoco, a New Orleans e in altre contee della Louisiana, per evitare che ci siano persone per strada dal tramonto all’alba. Stessa decisione in Mississippi.

“Questa tempesta rimarrà nella zona – spiega il governatore del Mississippi -, con 30 centimetri di pioggia e ondate di 3 metri. Stiamo cercando di far rimanere la gente al coperto e di far capire che il coprifuoco continua. La risposta all’emergenza è stata forte, sia da parte dello Stato che delle autorità locali.”

L’occhio del ciclone perde vigore, mentre si sposta verso New Orleans, ma per tornare alla normalità ci vorranno alcuni giorni. Il presidente Barack Obama ha parlato con i governatori di Louisiana, Mississippi e Alabama, assicurando che il governo federale è pronto a intervenire per qualsiasi necessità.