ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: Centinaia di morti scoperti in fosse comuni. L'esercito bombarda la periferia di Damaco

Lettura in corso:

Siria: Centinaia di morti scoperti in fosse comuni. L'esercito bombarda la periferia di Damaco

Dimensioni di testo Aa Aa

Secondo la tv di Stato un’autobomba è esplosa nel sud di Damasco provocando vittime civili. Si sposta alla periferia della capitale lo scontro fra governativi pro-Assad e le forze ribelli. Secondo fonti locali, due aerei avrebbero bombardato nelle scorse ore quartieri popolari come Daraya, facendo almeno 60 morti fra rivoltosi e popolazione civile. Daraya è balzato agli onori delle cronache nelle ultime ore dopo la scoperta di fosse comuni contenenti donne e bambini anche se ribelli e governativi si rimpallano la responsabilità degli eccidi. L’unica certezza è che i cadaveri sono centinaia. Ma non è solo capitale ad essere squassata dalle violenze. A Idleb, periferia nordorientale della Siria, l’esercito avrebbe bombardato una manifestazione antigovernativa facendo almeno 10 vittime. Le operazioni si susseguono in tutto il paese ed accrescono il numero di rifugiati che scappano nelle nazioni confinanti: sono oltre 214.000, finora, i rifugiati registrati nei campi di quattro Paesi confinanti: Giordania, Iraq, Libano e Turchia. La cifra sembra approssimata per estremo difetto.