ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: cade elicottero militare, i ribelli sostengono di averlo abbattuto per vendetta

Lettura in corso:

Siria: cade elicottero militare, i ribelli sostengono di averlo abbattuto per vendetta

Dimensioni di testo Aa Aa

Un elicottero dell’esercito siriano in fiamme precipita in un quartiere nordorientale di Damasco. Lo mostrano nuove immagini amatoriali diffuse su internet. I ribelli sostengono di essere stati loro ad abbatterlo, per vendicare le centinaia di morti provocate dal regime e parlano anche di violenti combattimenti seguiti all’incidente. La tv di stato siriana conferma lo schianto del velivolo, senza però specificare le cause.

Intanto un gruppo di oppositori a nord di Aleppo lancia un appello alla comunità internazionale, cui si chiede un sostegno maggiore: “Nei massacri di Houla e Azaz – dice Mohamed Ezeldin dell’Esercito Libero Siriano -, i bambini sono stati uccisi e le donne sono state seppellite sotto le macerie. Dove è il mondo? Cosa sta facendo? Dove sono i musulmani? Come possono restare indifferenti? È come se i musulmani e il resto del mondo fossero ciechi”.

Altre immagini amatoriali mostrano file di corpi avvolte in teli a Daraya, sud-ovest di Damasco. Ci sarebbero – secondo i ribelli – molti attivisti, ma anche donne e bambini uccisi dalle forze fedeli a Bashar al Assad in esecuzioni sommarie. Secondo l’Osservatorio siriano dei Diritti dell’Uomo, sono circa duecento le persone morte nelle violenze in questi ultimi due giorni.