ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Venezuela: ancora fiamme dalla raffineria esplosa

Lettura in corso:

Venezuela: ancora fiamme dalla raffineria esplosa

Dimensioni di testo Aa Aa

Continuano ad alzarsi fiamme e lunghe colonne di fumo dalla raffineria di Amuay, la più grande del Venezuela.

Sabato, intorno all’una di notte, ora locale, l’esplosione di due depositi di gas propano-butano, ha causato 39 morti e il ferimento di decine di persone.

Negli ultimi anni nella raffineria si erano verificati numerosi incidenti.

Un’escalation culminata con questa tragedia, dicono i sindacati, anche per la scarsa attenzione del governo alla manutenzione degli impianti.

Una tegola pesante per Ugo Chavez, in corsa nuovamente per le presidenziali del 7 ottobre.

“Sarebbe giusto che la compagnia petrolifera statale venezuelana (PDVSA) acquistasse le abitazioni della gente che vive intorno alla raffineria”, dice un’abitante, Nelly Da Lugo, “Le persone se ne devono andare, perché non c‘è solo il rischio di incidenti, c‘è anche il problema dell’inquinamento”.

L’impianto di Amuay produce circa 645.000 barili di greggio al giorno. Il governo assicura che la situazione è sotto controllo e che non ci saranno ripercussioni sulle esportazioni.