ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria-Onu: mediatore Brahimi "spaventato" da sua missione

Lettura in corso:

Siria-Onu: mediatore Brahimi "spaventato" da sua missione

Dimensioni di testo Aa Aa

La missione impossibile di Lakhdar Brahimi, nuovo mediatore internazionale dell’Onu e della Lega Araba per la Siria, ha preso il via con incontri al Palazzo di Vetro.

“Quando mi ha chiamato – ha ricordato Brahimi, rivolto al segretario generale Ban Ki-moon – le ho detto che ero onorato, lusingato, umile e spaventato. Mi sento ancora così.”

Il diplomatico algerino ha discusso con vari funzionari dell’Onu di un nuovo approccio al conflitto. Il suo predecessore, Kofi Annan, si era dimesso lamentando le divisioni nel Consiglio di Sicurezza.

Dalla Siria arrivano nuove immagini amatoriali sulla presenza di elicotteri governative e sugli effetti dei bombardamenti nella provincia di Deraa.
Secondo gli attivisti anti-Assad, 90 persone sarebbero state uccise in tutto il Paese nella sola giornata di venerdì. Le vittime dall’inizio del conflitto, circa un anno e mezzo fa, sarebbero 18mila.

L’opposizione denuncia inoltre l’arresto del regista Orwa Nayrabia, fermato all’aeroporto mentre tentava di imbarcarsi per l’Egitto, e dell’attore Mohammad Omar Oso, prelevato nella propria abitazione.