ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: scontri durante manifestazioni contro il presidente

Lettura in corso:

Egitto: scontri durante manifestazioni contro il presidente

Dimensioni di testo Aa Aa

Sostenitori da una parte, contestatori dall’altra: per il presidente egiziano Mohamed Mursi è stato un test significativo, a due mesi dalle elezioni che ne hanno fatto il primo presidente non uscito dai ranghi dell’esercito.

Molti però gli contestano un inizio di mandato che sembra votato a un eccessivo consolidamento del potere e temono per la laicità dello Stato, ricordando che Mursi proviene dai Fratelli Musulmani:

“Non vogliamo Mursi, non vogliamo i Fratelli Musulmani, non vogliamo che dominino loro”

“I Fratelli Musulmani non possono essere al di sopra della legge. Devono obbedire alla legge sui partiti politici, i movimenti e le associazioni, e devono pagare le tasse come gli altri”.

Ai Fratelli Musulmani, cui le elezioni hanno dato un dominio quasi assoluto, viene contestato di non essere regolarmente registrati come Organizzazione Non Governativa, anche se il loro braccio politico ha lo status di partito. Ma c‘è chi chiede un’inchiesta sui finanziamenti.

La manifestazione del Cairo, che ha visto la partecipazione di circa duemila contestatori, ha portato a qualche scontro con i sostenitori del presidente. Sia al Cairo che ad Alessandria si sono anche sentiti colpi di arma da fuoco, e si registra una decina di feriti.