ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belgio: multe per apprezzamenti indesiderati alle donne

Lettura in corso:

Belgio: multe per apprezzamenti indesiderati alle donne

Dimensioni di testo Aa Aa

A sollevare il dibattito è stata una studentessa di cinema stanca di ricevere apprezzamenti indesiderati per strada. A breve in Belgio si potrà forse misurare la portata del suo documentario “Femme de la Rue” che denuncia le molestie verbali ricevute in alcuni quartieri di Bruxelles.

Da settembre nella capitale europea chi sarà riconosciuto colpevole di intimidazione a sfondo sessuale potrebbe dover pagare una multa fino a 250 euro. “Il nostro compito è anche quello di mostrare che l’autorità pubblica c‘è – ha detto il consigliere locale Philippe Close -. Chi non capisce attraverso l’educazione e le campagne di sensibilizzazione sarà sanzionato”.

Sofie Peeters, l’autrice del documentario ha già sottolineato le difficoltà di mettere in pratica le sanzioni, difficile dimostrare la molestia. Difficile anche definire con precisione gli atteggiamenti da punire: “Le multe non bastano – dice un’attivista -. Prima di tutto, non è molto chiaro quello che si intende e quando si vuole multare. Si parla di apprezzamenti sessisti, o anche omofobici, che sono molto frequenti?”.

Il reportage – girato con una videocamera nascosta – fa emergere che la maggioranza degli atteggiamenti sotto accusa arriva da immigrati, anche se l’autrice respinge le accuse di razzismo.