ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia diventa un paese membro dell'Omc

Lettura in corso:

Russia diventa un paese membro dell'Omc

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo oltre 18 anni di negoziati, la Russia entra nell’Organizzazione mondiale del commercio. Mosca dovrà ora ridurre i dazi doganali ad una media del 7,8%, anche se, nel periodo di transizione iniziale, ha ottenuto la possibilità di mantenere i sussidi all’agricoltura. Grande soddisfazione è stata espressa dai vertici economici:

“L’entrata della Russia nell’Omc è sicuramente un segnale positivo per tutti gli investitori occidentali e per tutto il tessuto economico russo. Prevediamo che contribuirà alla crescita economica nel medio-lungo periodo”.

Con l’entrata in vigore del protocollo firmato a dicembre la Russia diventa il 156esimo membro effettivo. Un successo per il direttore generale dell’organizzazione Pascal Lamy:

“Oggi la Russia aderisce al sistema del Commercio Mondiale con una struttura dell’export ancora pesantemente concentrata su carburanti e minerali che rappresentano più di due terzi dei commerci. L’entrata dovrebbe dare un importante contributo alla futura diversificazione delle esportazioni russe.”

Reazioni positive sono arrivate anche dall’Unione Europea, primo partner commerciale del Paese. L’ingresso – voluto dal presidente Vladimir Putin – garantirà, al più grande esportatore energetico del mondo un aumento annuale del Pil del 3,3% nei primi 3 anni.