ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: un controllo fiscale scatena una sommossa

Lettura in corso:

Grecia: un controllo fiscale scatena una sommossa

Dimensioni di testo Aa Aa

Un controllo fiscale finito male. Accade a Hydra, isola turistica greca che nel week end è stata teatro di violenti disordini, con tanto di barricate e traghetti bloccati.

A fare da miccia, l’arresto di un ristoratore che si era rifiutato di presentare i libri contabili alla finanza.

Tra i fischi, sono arrivate le unità antisommossa inviate dal Ministero degli Interni.

“Questa è una diffamazione gratuita e selvaggia della nostra isola”, afferma Evgenia Sophianou, presidente dell’associazione alberghiera di Hydra, “Un comune incidente di evasione fiscale che è stato gestito molto male da entrambe le parti”.

La lotta all’evasione, 30 miliardi lo scorso anno, è uno degli impegni presi dal governo greco in cambio dei prestiti internazionali.

Ma Atene deve anche gestire la protesta scatenata dai ripetuti rialzi dell’Iva.