ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

BHP Billiton: in calo gli utili netti

Lettura in corso:

BHP Billiton: in calo gli utili netti

Dimensioni di testo Aa Aa

BHP Billiton soffre per il rallentamento economico cinese. Per la prima volta in tre anni il colosso minerario numero uno mondiale,ha registrato una diminuzione dei profitti netti nell’anno fiscale chiuso a giugno. Sono calati del 34,7% a 15,4 miliardi di dollari – circa 12,3 miliardi di euro.

Il gigante anglo-australiano ricava più della metà delle sue entrate in Asia. La Cina è il miglior cliente – il più grande compratore di materie prime del mondo. Ciononostante, la crescita nel Paese è ai minimi da 10 anni e la domanda è ferma.

Risultato: i prezzi delle materie prime sono in calo. BHP Billiton subisce la diminuzione dei prezzi di ferro, rame, carbone, nickel e bauxite. Mentre i costi di produzione crescono.

L’azienda ha quindi deciso di congelare vari progetti di sviluppo, in particolare in Australia, per trovare soluzioni più economiche. Inoltre, distribuirà dividendi minori del previsto.

Mercoledì, a Londra, il prezzo delle azioni di BHP Billiton ha perso il 1,67%, trascinando al ribasso l’intero settore minerario. Le previsioni della compagnia non sono buone: si aspetta un ulteriore calo dei prezzi e della domanda nel breve termine, a causa della crisi economica globale