ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Romania: Basescu resta presidente. Ponta, decisione illegale

Lettura in corso:

Romania: Basescu resta presidente. Ponta, decisione illegale

Dimensioni di testo Aa Aa

Traian Basescu resta Presidente della Romania. La Corte costituzionale romena ha reintegrato nelle sue funzioni il capo dello Stato, dopo aver deciso la non validità del referendum sulla sua destituzione. Secondo la Suprema corte, non è stato raggiunto il quorum del 50 per cento più uno degli aventi diritto al voto.

“La cosa più importante da fare, ora, è ripristinare il funzionamento della stato di democrazia in Romania – ha detto il Presidente della Repubblica subito dopo la decisione della Corte – La seconda è riguadagnare la credibilità della Romania”.

Si chiude così un altro capitolo dello scontro istituzionale durato mesi con il primo ministro Victor Ponta, il quale definisce la decisione “illegale”. Basescu era già stato sospeso dal parlamento, in mano alla coalizione di centro-sinistra guidata dal premier, che aveva poi affidato l’interim a Crin Antonescu.

Il Presidente reggente ha definito ingiusta la decisione della Corte: “Indipendentemente dai risultati ufficiali – ha detto Antonescu – Traian Basescu è un presidente illegittimo”.

I partiti che compongono la maggioranza contestano la decisione dei giudici. Basescu, il cui secondo mandato scadrà nel 2014, si prepara ad affrontare una difficile coabitazione. Il quadro che si delinea è quello di un capo dello Stato isolato e impopolare. Nella consultazione annullata, infatti, oltre l’87% dei votanti si era detto a favore della sua destituzione.