ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Obama: Siria non superi linea rossa armi chimiche

Lettura in corso:

Obama: Siria non superi linea rossa armi chimiche

Dimensioni di testo Aa Aa

La Casa Bianca ha piazzato i paletti del conflitto in Siria. L’uso di armi chimiche, ha detto il Presidente Barack Obama, sarebbe il superamento per noi di una linea rossa. Leggi: la fine della linea del non intervento.

“Siamo stati estremamente chiari col regime di Assad, ma anche con gli altri soggetti in campo: per noi c‘è una linea rossa. Se si cominciassero a veder circolare, se venissero utilizzate armi chimiche i miei calcoli cambierebbero. Tutta l’equazione cambierebbe” ha detto Obama.

Una minaccia, quella di Obama, che segue le affermazioni del regime di Bachar Al-Assad che sostiene di non voler impiegare armi chimiche contro i ribelli ma solo in caso di intervento straniero nel Paese. La Russia intanto continua a sostenere una terza via.

“Continuiamo a credere che se tutti i partecipanti al vertice di Ginevra chiedessero alle parti coinvolte nel conflitto in Siria di firmare il documento approvato, le violenze avrebbero fine e saremmo in grado di aprire dei negoziati su come gestire il potere nel Paese. Allora ci sarebbe l’opportunità di una soluzione che salvi molte vite umane” ha detto il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov.

A completare il quadro dello scompiglio internazionale, il Presidente francese François Hollande ha affermato, in contraddizione con quanto sostenuto dal nuovo inviato speciale di Onu e Lega Araba, che la dipartita di Assad è la condition sine qua non per la fine delle violenze.