ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sudafrica, ultimatum ai minatori: "Lavorate o sarete licenziati"

Lettura in corso:

Sudafrica, ultimatum ai minatori: "Lavorate o sarete licenziati"

Dimensioni di testo Aa Aa

Al lavoro o licenziati. Scade oggi l’ultimatum della multinazionale britannica Lonmin ai minatori sudafricani ancora in sciopero.

I toni non sono cambiati dopo la strage dei 34 lavoratori uccisi a fucilate giovedì scorso durante una protesta per l’aumento salariale. Per molti tornare a lavorare significa dimenticare i compagni di lotta caduti, per altri ciò che conta è l’unità di intenti tra chi manifesta. Vuyisile Mchiza, minatore in sciopero racconta:

“Decideremo a maggioranza. Se voteremo per tornare a lavorare lo farò anche io, altrimenti anche io continuerò a scioperare, perché non posso pensare di andare a lavorare mentre gli altri scioperano”

La Polizia sudafricana ha sparato sui lavoratori in sciopero di Marikana, ad un centinaio di chilometri da Pretoria. Era dal 1994, data della fine dell’apartheid, che il Sudafrica non assisteva a massacri ad opera delle forze dell’ordine, che affermano di avere aperto il fuoco per legittima difesa: il gruppo di manifestanti era armato di machete e spranghe.