ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: nuovi bombardamenti a Damasco ed Aleppo, via gli Osservatori Onu

Lettura in corso:

Siria: nuovi bombardamenti a Damasco ed Aleppo, via gli Osservatori Onu

Dimensioni di testo Aa Aa

Combattimenti in corso da questa mattina ad Aleppo, nel nord della Siria, ed a Damasco, la capitale. Le truppe fedeli ad Assad hanno ripreso i bombardamenti, 170 le persone rimaste uccise ieri secondo gli attivisti anti-regime.

Gli osservatori dell’Onu, intanto, lasciano il Paese. Si è ufficialmente conclusa la Missione di supervisione delle Nazioni Unite, il mandato originario era scaduto il 19 luglio ed era stato rinnovato dal Consiglio di Sicurezza per soli trenta giorni. A rappresentare il Palazzo di Vetro a Damasco un piccolo ufficio che supporterà Lakhdar Brahimi, il nuovo inviato speciale.

“Brahimi è un diplomatico di successo – dice Abdulbasit Sieda, il leader del Consiglio Nazionale Siriano (SNC) – conosciuto da tutti, il problema non è la sua nomina, ma far prevalere il buon senso e fermare il massacro in Siria, quello che chiede il popolo. Ma onestamente, sembra che ora non si voglia far prevalere il buon senso.”

Emergenza rifugiati in Turchia che chiede all’Onu di creare una “zona cuscinetto” in Siria per accoglierli. Il Paese non potrà ospitare – ammonisce il ministro degli esteri turco – più di 100.000 profughi.