ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa: pesticidi su Dallas contro virus del Nilo Occidentale

Lettura in corso:

Usa: pesticidi su Dallas contro virus del Nilo Occidentale

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Texas ricorre agli insetticidi per fermare la peggiore diffusione del virus del Nilo Occidentale mai registrata negli Stati Uniti. A Dallas, dove è stato proclamato lo stato di emergenza, per la prima volta in 45 anni sono stati utilizzati degli aerei per spruzzare i pesticidi sulla città, la più colpita dalla malattia trasmessa dalle zanzare, 10 i morti solo qui.

Ventisei i decessi in tutto il Paese e oltre 600 i casi di contagio. Il virus può provocare sintomi influenzali e in casi gravi disturbi neurologici, fino alla cecità temporanea. Come è accaduto a un signore rimasto paralizzato. “Sono andato a letto e il mattino dopo mi sono svegliato cieco”, racconta Hal Dalton. “La gente deve semplicemente capire che è una cosa grave”.

L’uso di pesticidi via aerea ha suscitato dubbi tra la popolazione. Il prodotto è tossico per pesci e uccelli. Qualche residente prende precauzioni. “Abbiamo due cani e un gatto per cui abbiamo coperto la loro zona in giardino, come anche quella dove gioca mia figlia, giusto per sentirci più sicuri”, dice una signora.

La propagazione del virus, scoperto in Uganda nel 1937 e diffuso dal 1999 negli Stati Uniti, è stata favorita probabilmente dal tempo secco e caldo e quindi dall’acqua stagnante.