ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa 2012: Obama offre "tregua" a Romney sui redditi

Lettura in corso:

Usa 2012: Obama offre "tregua" a Romney sui redditi

Dimensioni di testo Aa Aa

Una proposta di Obama riaccende il dibattito sui redditi nella campagna elettorale degli Stati Uniti. Il Presidente ha offerto all’avversario – anche se ancora non ufficiale – Mitt Romney di divulgare le dichiarazioni dei soli ultimi cinque anni, impegnandosi a non chiedere di più.

L’argomento tiene banco da tempo. Il fronte democratico ha anche accusato il facoltoso ex governatore del Massachussets – tra gli uomini più ricchi di sempre a correre per la Casa Bianca – di non avere pagato le tasse per dieci anni.

Nei giorni scorsi Romney ha dichiarato di aver pagato almeno il 13 percento negli ultimi dieci anni, comunque molto meno dell’americano medio e ora respinge la proposta parlando di attacchi meschini volti a distogliere l’attenzione da temi più importanti come l’occupazione e l’economia.

Intanto Tampa – Florida – si prepara ad accogliere in tutta sicurezza il 27 agosto la convention repubblicana che lo incoronerà ufficialmente candidato alla presidenza.

Il suo vice – Paul Ryan – ha appena reso pubbliche le dichiarazioni degli ultimi due anni, ma in molti dubitano che lui possa decidere di fare a sua volta concessioni per l’occasione. E forse nemmeno entro le elezioni del 6 novembre.

Secondo gli ultimi sondaggi il tema porta acqua al mulino di Obama negli Stati in bilico. Chissà se Romney deciderà di tenerne conto.