ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Proteste in tutto il mondo per le "Pussy Riot"

Lettura in corso:

Proteste in tutto il mondo per le "Pussy Riot"

Dimensioni di testo Aa Aa

La sentenza contro le “Pussy Riot” ha scatenato la protesta in tutto il mondo. A Berlino, come a Parigi e a Varsavia, gli attivisti chiedono l’immediata liberazione delle ragazze della band, nel nome della libertà di espressione.

“Come musicista credo nella libera espressione e il fatto che ci siano persone nel mondo a cui si nega ancora questo diritto, mi disgusta”.

Solidarietà alle ragazze della band è arrivata da New York, Londra, Kiev, Sofia e anche star mondiali come Madonna hanno sotenuto la loro causa. Il direttore di Amnesty International Belgio:

“E’ qualcosa che va contro gli standard internazionali sulla libertà di espressione. E’ un brutto segnale per Mosca. E’ un brutto segnale per il futuro di questo paese”.

I cappucci colorati delle Pussy Riot sono apparsi anche a Varsavia, dove è stata messa in scena la stessa preghiera punk che è costata la prigione alla band.