ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mosca: oggi il verdetto sulle Pussy Riot

Lettura in corso:

Mosca: oggi il verdetto sulle Pussy Riot

Dimensioni di testo Aa Aa

Il verdetto sul gruppo punk-rock che divide la Russia e che mobilita il mondo arriva oggi. A Mosca i giudici si apprestano a pronunciare la sentenza per le tre componenti del gruppo Pussy Riot in carcere da più di cinque mesi a causa della preghiera punk anti-Putin inscenata nella Chiesa del Cristo Salvatore.

Le tre ragazze, tra i 22 e i 30 anni, sono formalmente accusate di “teppismo” e “istigazione all’odio religioso” e l’accusa ha chiesto tre anni per ciascuna. Per molti si tratta di un processo politico – arrivato al culmine di mesi di proteste contro il Cremlino -, dettato anche dal tentativo del presidente russo di rinsaldare i rapporti con l’influente Chiesa Ortodossa.

Il parere di alcuni fedeli: “La loro performance non è rilevante – dice un fedele -, non hanno fatto del male a nessuno, questo processo è stato concepito per fare dimenticare le persone dalla situazionepolitica nel Paese”. “Dovrebbero rispondere secondo quanto prevede la legge – dice una donna -. Avranno la punizione che i giudici riserveranno loro. Ma dovrebbero rispondere per il loro atto malvagio, credo sia stato un atto malvagio”.

La vicenda ha assunto una dimensione internazionale e numerosi artisti di fama mondiale hanno deciso di perorare la loro causa. Manifestazioni di protesta sono in programma non solo a Mosca, ma in molte altre città del mondo in coincidenza con la pronuncia del verdetto.