ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: Onu, due milioni e mezzo di persone hanno bisogno di aiuti

Lettura in corso:

Siria: Onu, due milioni e mezzo di persone hanno bisogno di aiuti

Dimensioni di testo Aa Aa

A Suran, a 15 chilometri a nord di Aleppo, si lotta per un pezzo di pane davanti all’unico forno ancora aperto.

La regione è stata teatro di violenti combattimenti tra i ribelli e le forze di Bashar al-Assad.

Suran non è molto lontana da Azaz, dove venerdì i raid aerei governativi hanno fatto strage di civili, fra cui molti bambini.

Pur davanti alla crescente emergenza umanitaria, il governo siriano non cede.

“Non è stato raggiunto alcun accordo per intensificare l’assistenza alla popolazione”, ha detto in conferenza stampa a Damasco il sottosegretario generale dell’Onu per gli Affari umanitari Valerie Amos, ‘‘Il governo è preoccupato che gli aiuti possano raggiungere anche i ribelli”.

Al termine della tre giorni in Siria e Libano, dove ha incontrato gli sfollati e i siriani rifugiatisi oltre confine, Amos ha lanciato l’allarme:

“A marzo avevamo stimato che un milione di persone avesse bisogno di aiuti. Ora sono qualcosa come due milioni e mezzo”.

Tutto questo mentre dei 180 milioni di dollari, che l’Onu aveva chiesto alla comunità internazionale per gli aiuti umanitari in Siria, ne sono stati raccolti solo il 40%.