ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria, Azaz: si cerca ancora tra le macerie

Lettura in corso:

Siria, Azaz: si cerca ancora tra le macerie

Dimensioni di testo Aa Aa

Continuano ad arrivare feriti, tra cui tanti bambini, nell’ospedale turco di Kilis, a pochi chilometri dal confine siriano a causa dell’aggravarsi dei combattimenti nel nord del paese. Sono almeno 30 le persone uccise nel duplice attacco aereo lanciato ieri sera dall’esercito di Assad contro la città di Azaz, vicino al confine con la Turchia.

“Ci sono tantissimi feriti, dice un siriano ricoverato nell’ospedale. Molte persone sono rimaste intrappolate nelle macerie. Non sono state ancora estratte.”

“C‘è stato un attacco aereo – dice un altro – forse pensavano di colpire Israele, ed invece hanno ucciso molti civili di Azaz”.

Il numero delle vittime e dei feriti del bombardamento areo delle forze siriane sulla città è destinato a crescere, i testimoni raccontano di tanti civili ancora intrappolati nelle macerie.

Omicidi, torture, violenze: la denuncia dell’Onu di crimini di guerra e contro l’umanità perpetrati in Siria dalle forze armate del governo e dai ribelli.