ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: sale bilancio vittime, s'aggrava crisi umanitaria

Lettura in corso:

Siria: sale bilancio vittime, s'aggrava crisi umanitaria

Dimensioni di testo Aa Aa

Un Paese dilaniato, conteso nei fatti e nei proclami. L’annuncio dell’ex Premier siriano secondo cui il regime di Bashar Al-Assad è al collasso e controlla appena il 30% del territorio rischia di offuscare la realtà sul terreno. Dove si combatte e si muore quotidianamente, con un conteggio delle vittime e dei rifugiati crescente.

Secondo l’Osservatorio Siriano per i Diritti Umani le vittime dall’inizio del conflitto, in marzo 2011, sono 23.000. Conteggio nel quale non rientrano i soldati lealisti nè le migliaia di detenuti di cui non si hanno più notizie nè i morti la cui identità non è verificabile.

Per quel che riguarda le persone bisognose di aiuti l’allarme è stato lanciato da Valerie Amos, Vice Segretaria Generale delle Nazioni Unite per gli Affari Umantari: “Tre mesi fa c’era 1 milione di persone bisognose d’assistenza. Oggi che ce ne sono 2,5 milioni” ha detto.

Il problema dei rifugiati non è meno allarmante: oltre 60.000 secondo l’Onu. Persone fuggite in Irak, Giordania, Libano e Turchia. Paese che, soltanto negli ultimi 4 giorni, ha visto arrivare oltre 10.000 persone.