ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il conflitto siriano aumenta le tensioni in Libano

Lettura in corso:

Il conflitto siriano aumenta le tensioni in Libano

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli Emirati Arabi Uniti richiamano i propri cittadini dal Libano per apparenti minacce legate al conflitto siriano. E’ la prima reazione ai rapimenti a catena messi in atto nel paese. Il clan Al Meqdad, uno dei principali gruppi sciiti libanesi, dice di aver sequestrato una ventina di ribelli siriani in risposta al rapimento di un loro familiare nei giorni scorsi. Nega che tra i prigionieri ci siano anche dei sauditi.

“Assicuriamo a tutti che in cambio della liberazione del nostro figlio, rilasceremo i siriani sequestrati. Sono molti, lo diciamo apertamente”.

Il libanese finito nelle mani dell’esercito di liberazione siriano a Damasco, è ritenuto un membro di Hezbollah, ma il movimento ha smentito. Hassan Salem al Meqdad ha dichiarato, sotto la minaccia delle armi, di essere un cecchino e di far parte di un gruppo di 1500 libanesi entrati in Siria per sostenere il regime siriano.