ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giappone-Corea del Sud: ministro Tokyo visita controverso memoriale di guerra

Lettura in corso:

Giappone-Corea del Sud: ministro Tokyo visita controverso memoriale di guerra

Dimensioni di testo Aa Aa

Un ministro del governo giapponese in visita al santuario di Yakasuni accanto ai nazionalisti, un’ulteriore fonte di tensioni con la Corea del Sud. Nell’anniversario della resa del Giappone, Jin Matsubara è il primo esponente del governo di centro-sinistra, al potere dal 2009, a recarsi al memoriale. Qui sono commemorati non solo 2 milioni e mezzo di soldati giapponesi caduti durante la seconda guerra mondiale, ma anche 14 criminali di guerra condannati dagli Alleati.

Nel sessantasettesimo anniversario della liberazione dall’occupazione giapponese, il presidente sudcoreano ha di nuovo chiesto a Tokyo di ammettere di aver organizzato all’epoca la riduzione in schiavitù sessuale di centinaia di migliaia di donne. Rapite o vendute da famiglie povere per servire da cosiddette “donne di conforto” per i soldati giapponesi. Tokyo continua a negare le proprie responsabilità e il risarcimento per le vittime.

I due Paesi, divisi ancora sul passato, la settimana scorsa si sono scontrati di nuovo sullo status delle isole Dokdo-Takeshima, visitate dal presidente sudcoreano Lee Myung Bak. Questo minuscolo arcipelago nel Mar del Giappone, annesso da Seul, è rivendicato da Tokyo. Possiede acque particolarmente pescose e probabilmente vasti giacimenti di gas naturale.