ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: scontri nell'anniversario della lotta del PKK

Lettura in corso:

Turchia: scontri nell'anniversario della lotta del PKK

Dimensioni di testo Aa Aa

Sale la tensione in Turchia fra forze di sicurezza e ribelli curdi, nel 28esimo anniversario dell’avvio della lotta armata secessionista del PKK, che cade il 15 agosto.

Nella provincia sud-orientale di Hakkari circa 150 curdi hanno lanciato pietre e bombe molotov contro la polizia, che ha risposto con lacrimogeni e idranti.

Dal 1984 il conflitto per l’indipendenza curda ha fatto più di 40mila morti.

Il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan ha collegato la recrudescenza degli attacchi del PKK con il conflitto nella vicina Siria, accusando Damasco di lasciare agire indisturbati i guerriglieri nelle aree di confine.

Intanto è ancora in mani curde il deputato socialdemocratico Huseyin Aygun, rapito domenica dal gruppo armato separatista.

Sembra si tratti di un atto dimostrativo del PKK, il primo del genere dal 1984, per attirare l’attenzione sull’anniversario.

L’esercito di Ankara ha sospeso le ricerche per non mettere in pericolo la vita del parlamentare.

Sempre domenica due soldati turchi erano morti e 11 erano rimasti feriti nell’attentato ad un bus militare vicino Smirne.