ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria, ancora scontri e violenze. L'ex premier dice: "Il regime sta crollando"

Lettura in corso:

Siria, ancora scontri e violenze. L'ex premier dice: "Il regime sta crollando"

Dimensioni di testo Aa Aa

Si continua a combattere ad Aleppo dove non si fermano gli scontri tra l’esercito e gli insorti. Il bilancio dei morti dopo 17 mesi di querra civile è spaventoso, oltre 23.000 quelli che hanno perso la vita nel Paese: numeri diffusi dall’Osservatorio Siriano per i Diritti Umani.

L’ex premier, disertore e fuggito in Giordania, in una conferenza stampa dice che il regime è al collasso: “Bashar al-Assad sta crollando – dichiara Riad Hijab – dal punto di vista spirituale, economico e finanziario. Sebbene stia intensificando la propria offensiva sul piano militare non controlla più del 30% del territorio siriano.”

Un’altra giornata di sangue anche nella capitale Damasco, dove le truppe di Assad hanno fatto irruzione in diverse zone della città, condotto rastrellamenti casa per casa alla ricerca di armi e ribelli. L’artiglieria e gli elicotteri governativi hanno aperto il fuoco su vari quartieri.

Intanto Stati Uniti e Turchia stanno studiando misure per aiutare i ribelli siriani, come l’istituzione di una no-fly zone.