ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Eurozona: in calo il pil nel trimestre

Lettura in corso:

Eurozona: in calo il pil nel trimestre

Dimensioni di testo Aa Aa

Frenata del Pil dell’Eurozona nel secondo trimestre 2012. Secondo la stima flash di Eurostat, il Prodotto interno lordo dei Paesi dell’area euro è calato dello 0,2% nel periodo rispetto al primo trimestre ed è sceso dello 0,4% rispetto al corrispondente trimestre 2011. Nel primo trimestre si era avuto un Pil piatto sia sul trimestre sia sull’anno. Nella Unione la lettura è di -0,2% congiunturale e di -0,2% tendenziale dopo il +0% e +0,1% del primo trimestre.
Tra le quattro maggiore economie dell’unione monetaria, la Germania continua a navigare in controtendenza archiviando il secondo trimestre con una variazione trimestrale pari a +0,3%. Tiene la Francia aggrappata alla crescita zero. La Spagna ha accusato una flessione a -0,4%. Fanalino di coda l’Italia a -0,7%.
Una nuova doccia fredda per l’Italia arriva dai dati sulla produzione industriale: a giugno, rileva Eurostat, ha registrato un -8,2% rispetto allo stesso mese del 2011. È il dato peggiore dell’intera Europa a 27 e dell’Eurozona . In Germania la flessione è stata dello 0,4%, in Francia del 2,6%, nel Regno Unito del 4,6%.