ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto, il presidente Morsi rimuove i vertici militari e nomina un suo vice

Lettura in corso:

Egitto, il presidente Morsi rimuove i vertici militari e nomina un suo vice

Dimensioni di testo Aa Aa

Rivoluzione nelle istituzioni politiche e militari in Egitto.
Con una serie di decreti decisi almeno in apparenza a sorpresa, Mohamed Morsi ha nominato un vice-presidente, il primo in 30 anni, e ha spazzato via i vertici del vecchio potere militare che da sessant’anni governava il Paese.

Inoltre, il presidente egiziano ha anche abolito un recente decreto militare che limitava il suo ruolo di capo di Stato.
Nominando un magistrato primo vero vicepresidente dell’Egitto, Morsi ha avviato un processo per rendere più democratiche le istituzioni del Paese.

Morsi ha rimosso il capo delle forze armate e ministro della Difesa Hussein Tantawi e il capo di Stato maggiore Sami Anan.

Tantawi, riconfermato qualche giorno fa tra il malumore generale, è stato ministro per 20 anni e fedelissimo di Mubarak, tanto da essere associato al defunto dittatore nei giorni delle proteste a piazza Tahrir.

Sempre in Egitto, sul fronte medio-orientale fonti della sicurezza hanno precisato che sono saliti a sette i presunti terroristi uccisi negli scontri nel Sinai. Tra questi, le fonti indicano anche la presenza di un palestinese e di un egiziano.

E’ stato, infine, confermato che nessun attacco è stato compiuto nella zona di Al Arish contro basi degli Osservatori delle Forze Multinazionali di pace.