ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: riaperto il valico di Rafah

Lettura in corso:

Egitto: riaperto il valico di Rafah

Dimensioni di testo Aa Aa

Le autorità egiziane hanno inviato nuovi rinforzi nel Sinai, dove domenica erano state uccise in un attacco sedici guardie di frontiera.

Dopo l’arresto di sei presunti terroristi è stato riaperto il valico di Rafah verso Gaza. Ma l’instabilità della regione è fonte di preoccupazione per Il Cairo, tanto che lo stesso presidente Mohamed Mursi si è recato nel Sinai per seguire le operazioni militari.

“Non permetteremo ad alcuna forza – ha detto il presidente – sia esterna sia interna all’Egitto, di attaccare anche un solo civile egiziano”.

Nell’ attacco di domenica scorsa i terroristi cercavano di sconfinare in Israele. Con gli arresti le autorità egiziane hanno preso di mira dei fondamentalisti sospettati di essere legati a gruppi jihadisti. Ma molti residenti della regione hanno smentito che i reali terroristi siano stati individuati. Tra gli arrestati ci sarebbero persone con piú di settant’anni che sarebbero conosciute come fervidi fedeli.